,

Cosa mi metto stasera? IDEE

Noi donne, continuamente tormentate da un pensiero: che mi metto oggi?

Vogliamo essere notate, belle, pulite, alla moda, sexy o eleganti. L’enigmatico rompicapo si complica in occasione di matrimoni, compleanni, battesimi, lauree, ecc. Ma come essere giuste al momento giusto? Ecco alcuni suggerimenti per ogni circostanza.

–       Matrimonio. La regola più importante è: mai e poi mai vestirsi di bianco! Evitatelo, se non volete creare imbarazzi ed essere scambiate per la sposa, a cui infatti è riservato il bianco. Evitate anche i look vistosi, perché fatevene una ragione: oggi la protagonista non sarete voi! In questo giorno viene celebrato l’amore tra due giovani, quindi sono consigliabili uno stile giovanile e colori allegri, tipo rosa, lilla, crema o l’azzurro. Se la cerimonia viene svolta in chiesa, state molto attente a non essere troppo scoperte. Le gonne al ginocchio sono perfette! Per quanto riguarda le scarpe, consiglio calzature belle e femminili, ma sobrie, il che vuol dire no a borchie o frangette da discoteca. Siete ad un matrimonio, non ad un concerto punk-rock! Un fiore colorato o un gioiello nei capelli vi renderà molto eleganti, compresa una pochette o comunque una borsa prettamente piccola.

–       Battesimo. Ricordate: non è un matrimonio, quindi non serve essere eccessivamente eleganti. Però un battesimo è pur sempre un evento molto importante, dove verranno scattate delle fotografie; e perché privarsi della soddisfazione che si ha nel mostrare “quanto eravamo belle, giovani e femminili” ai nostri figli/nipoti? Detto questo, consiglierei delle scarpe basse o comunque non più alte di 5 cm. Un pantalone nero ed una camicetta elegante (in raso, ad esempio) e colorata (per sdrammatizzare il nero del pantalone), impreziositi da orecchini e catenina con brillante va benissimo: sarete sobrie ma eleganti! Se poi rifinite il tutto con una bella acconciatura non troppo imponente (ad esempio uno chignon, lasciando due ciuffetti sul viso) apparirete perfette e complete!

–       Laurea. Se siete il laureando, non optate per scollature troppo generose o gonne corte: se i professori che vi esaminano sono per la maggior parte donne non è una buona idea! Se invece partecipate ai festeggiamenti del laureando, non è necessario abbandonare la femminile e bella signora Eleganza, ma rimanete pure comode, senza infilarvi in scomodi abitini attillati o barcollando su tacchi vertiginosi. Delle ballerine graziose colorate o tacchi non troppo alti, pantaloni e lupetto aderenti e neri, trench panna e una bella borsa fashion sono l’ideale! Aggiungendo ovviamente qualche immancabile gioiello. Giovanile per la semplicità, ma sexy e snellente per i pantaloni ed il lupetto neri!

Dato che noi donne siamo (giustamente) ossessionate dalla domanda “come mi faccio i capelli per il giorno xy??”, vorrei suggerire un’acconciatura versatile e adatta a praticamente ogni occasione. Trattasi di uno chignon “a fiore”, un po’ più elaborato rispetto a quello classico, ma veramente semplice e veloce da realizzare. Queste sono le immagini del risultato finale:

Ed ecco le istruzioni:

  1. Raccogliete tutti i capelli in una coda medio-alta.
  2. Prendete un’unica ciocca e formate un cerchietto, che diventerà un petalo del vostro fiore, e fermatelo con una forcina il più vicino possibile all’elastico.
  3. Fate così con tutto il resto dei capelli, formando appunto un fiore.

4.  Potete lasciare liberi i ciuffi davanti sul viso, oppure decorare il vostro fiore con forcine “scintillose”! Se i petali tendono a cadere, potete rinforzarli “twistando” (arrotolando) un po’ la ciocca di capelli prima di fermarla sulla testa.

E ricordate, per essere belle non è necessario spendere un patrimonio in vestiti costosissimi o dalla parrucchiera! Un po’ di ordine, originalità ed autostima vi renderanno stupende. L’importante è stare bene con se stesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come curare i piedi screpolati

Sapone alle mandorle fatto in casa

Smalti per unghie, come scegliere il colore