,

Disturbi psicosomatici, il nostro corpo ci parla

Nei periodi di maggiore stress o preoccupazione non è raro che il nostro corpo somatizzi facendoci avvertire disturbi psicosomatici, ossia di origine nervosa o psicologica. Parlarne con il medico è importante, soprattutto nel caso in cui fossero fastidiosi e frequenti.

In questo articolo ti aiuteremo a riconoscerne i sintomi, ma questa guida è puramente indicativa e non sostituisce in alcun modo il consulto di uno specialista.

Disturbi psicosomatici: quando il nostro corpo ci parla

La nostra sfera fisica è strettamente collegata a quella psicologica e non è raro che lo stress possa interferire con la salute del nostro organismo facendoci avvertire doloretti e fastidi di varia entità.

I disturbi di questa tipologia trovano la loro origine proprio nella nostra mente, nel nostro inconscio e sono dovuti ad eccessi di preoccupazioni, poco sonno, nervosismo e altre situazioni quotidiane.

Non è nulla di grave e non dovrai spaventarti, molto spesso potrebbe bastare un po’ di riposo per stare meglio. Fatta la dovuta premessa, vediamo insieme in che modo il nostro corpo può parlarci tramite disturbi psicosomatici.

Problemi gastrointestinali:

Quante volte hai sentito dire ” così ti fai il fegato marcio” oppure ” non roderti troppo lo stomaco”? Eh, si, queste espressioni di comune utilizzo nascono proprio dal fatto che lo stress può causare fastidi all’apparato gastrointestinale  e provocare bruciore di stomaco, reflusso gastro-esofageo, eccesso di produzione di bile e coliti.

In molti casi il tuo medico curante potrà aiutarti con degli antiacidi o dei fermenti lattici, ma non assumere mai farmaci di tua iniziativa senza prima sentire il suo parere.

Leggi anche: Relax: 10 modi per rilassare la mente

Dermatiti, problemi alla pelle, prurito nervoso

Un’altra somatizzazione molto frequente dello stress riguarda la pelle. Dermatiti, prurito senza apparente ragione alla testa o in altre parti del corpo e formazione di herpes sono tra i sintomi più comuni.

In questo caso è importante idratare la cute e detergerla con cura evitando prodotti troppo aggressivi e preferendo cosmetici e make up di origine naturale.

Nel caso in cui gli sfoghi fossero più gravi e non passassero nemmeno con i più comuni rimedi naturali, chiedi consiglio ad un dermatologo o anche al tuo medico di famiglia, risolverai entro breve!

Leggi anche: Come combattere la depressione

Dimagrimento senza apparente ragione e fame nervosa

Un altro aspetto da non sottovalutare è il modo in cui lo stress agisce sul metabolismo e sull’appetito. In molti casi in periodi di forte preoccupazione e nervosismo si perde peso senza un’apparente ragione e senza aver modificato il proprio regime alimentare.

Se la perdita riguarda solamente un paio di chili non dovrai preoccuparti, ma nel caso in cui il calo fosse eccessivo consulta subito uno specialista per assicurarti che sia solo un disturbo psicosomatico e non una patologia di altra entità.

A volte, poi capita l’esatto opposto: il nostro corpo reagisce facendoci mangiare molto di più e, di conseguenza, ingrassando. In queste situazioni c’è poco da fare: occorre semplicemente cercare di placare l’appetito consumando verdure, frutta e snack poco calorici.

Attacchi di ansia, panico, bolo nervoso

Nei casi più gravi lo stress può portare a problemi psicologici un pochino più intensi come gli attacchi d’ansia, di panico e la sensazione di avere un corpo estraneo in gola, detto “bolo nervoso”.

I primi sintomi più comuni sono: mancanza di fiato, sudore freddo, palpitazione, sensazione di soffocamento e peso sul petto, paura immotivata o tremori del corpo.

In questi casi dovrai assolutamente effettuare dei controlli e parlarne con il tuo medico curante che saprà indicarti come procedere, quali esami effettuare e se è il caso di assumere dei calmanti. Non procedere di tua iniziativa, mi raccomando, alcuni farmaci possono avere tantissimi effetti collaterali!

Questo articolo sui disturbi psicosomatici ha toccato alcuni aspetti più comuni dei problemi che possono insorgere a livello fisico nel caso di eccessivo nervosismo, ma possono variare a seconda della risposta del nostro corpo che è del tutto individuale.

Un consiglio che sentiamo di darti è comunque quello di non vergognarti di questi problemi e di chiedere aiuto alle persone più care, al tuo dottore e parlarne con la famiglia o il tuo compagno in modo da evitare che peggiorino non solo il tuo stile di vita, ma anche la serenità di chi ti circonda!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *