,

Quando fare il test di gravidanza

Sarà successo a tutte prima o poi di avere un ritardo nel ciclo e di cominciare a sospettare una gravidanza desiderata o meno. Ovviamente la soluzione migliore per togliersi il dubbio è acquistare un test in farmacia o al supermercato o rivolgersi subito al proprio medico; ma quando va fatto il test di gravidanza? Quanti giorni di ritardo devono passare prima che sia attendibile? Scopriamolo insieme!

Quando fare il test di gravidanza?

Nei supermercati, reparto parafarmaceutico, e nelle farmacie è possibile trovare in vendita i test di gravidanza fai da te che dopo qualche minuto forniranno una risposta al tuo grosso dilemma.

Questi apparecchi funzionano rilevando un particolare ormone (HCG) che viene prodotto dal corpo già una settimana dopo l’avvenuta fecondazione passando prima nel sangue e successivamente espulso tramite le urine dopo una decina di giorni.

Quindi in teoria il test sarebbe in grado di fornire una risposta abbastanza attendibile già dopo un giorno di ritardo, in quanto la tecnologia moderna ha reso questi apparecchi sempre più sensibili.

Tuttavia gli esperti sostengono che effettuare un test così precocemente porta al rischio di ottenere un “falso negativo” dovuto alla concentrazione troppo bassa nell’organismo dell’ormone da rilevare.

E’ vero che in certi casi non si vede l’ora di avere una risposta, ma meglio aspettare qualche giorno, idealmente una settimana dopo il ritardo, che avere un responso sbagliato e rischiare di non sapere di essere in dolce attesa!

Leggi anche: 10 modi divertenti per annunciare una gravidanza!

Il momento della giornata più adatto

Hai preventivato di effettuare il test in un momento particolare, magari quando hai qualche minuto di solitudine oppure stai aspettando una tua amica perchè hai bisogno di sostegno morale durante questa operazione? Nessun problema, non esistono momenti migliori o peggiori per eseguirlo!

Tuttavia i medici consigliano di effettuarlo 4 ore dopo l’ultima minzione oppure di mattina appena sveglia, a digiuno e senza aver bevuto nulla. Questo serve solamente a rendere più attendibile il risultato a livello ormonale, ma non è affatto una regola, non ti preoccupare!

Leggi anche: trucchi per restare incinta, provaci!

Test negativo, ma ancora il ciclo non arriva? Ecco cosa fare!

Se hai effettuato il test ed è risultato negativo, ma ancora il ciclo non arriva puoi acquistarne un secondo, magari preferendo quello digitale ad uno classico. Costa un po’ di più, è vero, ma è un po’ più sensibile.

E’ meglio provare il secondo test dopo 4- 5 giorni dal primo e seguire scrupolosamente tutti i consigli contenuti nelle istruzioni. In questo caso è consigliabile utilizzarlo la mattina, come descritto nel paragrafo precedente in modo da poter rilevare la più alta concentrazione dell’ormone della gravidanza.

Se proprio continui ad avere ritardi inspiegabili nonostante il responso, affidati ai laboratori specializzati oppure prenota la visita con un ginecologo, per toglierti il dubbio definitivamente!

Che tu sia arrivata a questo articolo perchè sospetti una dolce attesa e non vedi l’ora di sapere se avrai un bimbo oppure che tu sia qui perchè non l’avevi preventivato e hai qualche dubbio, non importa: speriamo di cuore di averti dato una mano chiarendo quando fare il test di gravidanza.

Buon proseguimento di lettura con tutti gli altri articoli dedicati alle donne, alla coppia e alla bellezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *