,

Dermatillomania: grattarsi sempre il viso

Si chiama Dermatillomania ed è quell’abitudine che ti porta, per noia o per sfogo, a grattare continuamente la pelle del viso (o del proprio corpo) fino a creare delle lesioni della pelle che possono arrivare a sanguinare. Questo tipo di escoriazioni difficilmente riescono a guarire in quanto chi ne soffre continua a grattarsi rimuovendo continuamente le crosticine della pelle.

Dermatillomania: grattarsi la pelle per noia

Dermatillomania (skin-picking in inglese) è un vizio che può protrarsi anche per anni, arrivando addirittura a rovinare la pelle presa di mira lasciando croste e cicatrici.

Nel 2013 la dermatillomania è stata inserita tra i disturbi ossessivi-compulsivi, dando finalmente un nome specifico a questo particolare problema psichico. A causarlo possono essere diversi motivi, come un lutto, una grande delusione o un forte stato di ansia.

Chi soffre di questo disturbo sente un particolare bisogno di “grattarsi” (pur senza averne in realtà motivo) generalmente sul viso, ma possono essere prese di mira anche altre aree del corpo facilmente raggiungibili con le mani (braccia, gambe, decolletè ed una parte della schiena).

La dermotillomania, benchè ancora poco conosciuta nonostante sia piuttosto diffusa, generalmente è scatenata da stati d’animo che possono variare a seconda del soggetto che ne soffre: noia, concentrazione, ansia, sono alcuni degli stati d’animo che possono portare una persona a grattarsi il viso anche in modo inconscio, senza rendersene conto.

A volte però questo comportamento può essere del tutto volontario: chi si trova a grattarsi la pelle può farlo in modo conscio perchè questo gesto gli procura una sorta di appagamento, che si traduce in senso di colpa quando il soggetto si accorge di essersi deturpato o oppure la pelle inizia a sanguinare.

Leggi anche: Disturbi psicosomatici, il nostro corpo ci parla

Come curare la dermatillomania

Chi soffre di dermatillomania potrebbe trovare un valido aiuto con un supporto psicologico ma potrebbe essere altrettanto importante l’aiuto di familiari e parenti stretti.

Le persone che presentano il disturbo della dermatillomania solitamente non si gratta in pubblico o in presenza di persone sconosciute: potrebbe invece lasciarsi andare con più facilità di fronte a persone con le quali trattiene un rapporto più intimo, come i genitori, i figli o un marito/fidanzato.

E’ importante che queste persone diano il loro supporto facendo notare al soggetto che ne soffre quello che sta facendo, cercando magari di distrarlo con altro. Ricordiamo infatti che quest’abitudine deriva spesso da uno stato di noia o di tensione: cercare di tenere impegnato chi ne soffre potrebbe, con il tempo e la pazienza, portare la persona che ne soffre a perdere questa abitudine.

Potrebbe essere utile anche incoraggiare chi ne soffre complimentandosi con lui/lei nei momenti in cui la pelle solitamente presa di mira appare in buone condizioni, ossia senza segni evidenti e senza crosticine.

Se soffri di questo disturbo, vorremmo suggerirti di leggere le schede informative riportate sul sito dedicato www.dermatillomania.it dove potrete trovare anche un forun dedicato dove lasciare la vostra testimonianza o chiedere aiuto ad altre persone con lo stesso problema.

Ricorda: non sei il solo ad avere questo problema, ma è più diffuso di quanto si possa pensare! Se anche tu ne soffri, lascia la tua testimonianza con un commento.

Leggi anche: Come combattere la depressione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *