,

Come combattere la stanchezza primaverile

I rigori dell’inverno sono ormai un ricordo lontano e la bella stagione è alle porte. Ma per molti, primavera è sinonimo di spossatezza, calo di energia e scarsa capacità di concentrazione. Se ti riconosci in questi sintomi non preoccuparti: la “sindrome del letargo” colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Ecco come combattere la stanchezza primaverile con rimedi semplici ma efficaci.

1) Assicurati di riposare a sufficienza

La maggior parte delle persone lamenta un generale senso di stanchezza e un forte calo di energia. Gli impegni quotidiani sembrano insormontabili e si fa fatica a portarli a termine con successo. Garantire il giusto riposo è la prima strategia da attuare per ricaricare le pile e fare in modo di avere sufficienti energie per godersi al meglio i successi sul lavoro e nella vita privata.

2) Adatta la tua dieta

Anche la dieta è di grande aiuto per combattere la stanchezza primaverile. Evita cibi grassi e molto calorici e fai spazio in tavola a frutta e verdura di stagione. Se possibile, organizza i pasti in 5-6 spuntini leggeri ma capaci di darti la giusta carica.

Leggi anche: La dieta del limone per disintossicare e dimagrire

3) Fai esercizio fisico

Potrebbe sembrarti un paradosso, eppure, fare esercizio fisico può aiutarti a sentirti meno stanco. Pianifica un allenamento graduale, da fare preferibilmente all’aria aperta. Un po’ di corsa, degli esercizi di allungamento muscolare o solo un passeggiata a passo sostenuto possono farti recuperare energia e farti affrontare con grinta la stagione primaverile.

4) Bevi due litri di acqua al giorno

Quello di bere acqua, almeno due litri al giorno, ci viene ripetuto in continuazione: se ancora sei tra quelli che “si dimenticano” di bere, organizzati. Porta sempre con te una bottiglietta d’acqua o creati dei promemoria (sapevi che esistono anche app per smartphone che ti ricordano di bere a intervalli regolari?). La mancanza di idratazione, infatti, può causare spossatezza e fastidiosi mal di testa.

5) Rispetta gli orari

L’assenza di una routine precisa è uno dei principali responsabili della stanchezza primaverile. Cerca di darti degli orari fissi per la sveglia, i pasti e per andare a dormire. In questo modo il tuo organismo si abituerà più velocemente al cambio di stagione e i cicli di sonno e di sveglia si regoleranno di conseguenza, permettendoti di essere energico per tutta la giornata.

Leggi anche: Quando l’insonnia non ti lascia dormire… 

Hai qualche altro consiglio su come combattere la stanchezza primaverile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *