,

Come calcolare il tuo periodo fertile

Se stai pianificando di avere un figlio (ma anche se stai pensando di non averne) è importante che tu riesca ad individuare con precisione i giorni più fertili, quelli in cui le probabilità di concepimento sono più alte. Ecco qualche consiglio su come calcolare il tuo periodo fertile, in maniera semplice e affidabile.

Scopri qual è il tuo periodo fertile

In genere il periodo di massima fertilità è di cinque-sei giorni e il calcolo si basa sul ciclo mestruale: se hai un ciclo regolare sarà più semplice individuare i giorni immediatamente precedenti all’ovulazione, quelli più fertili; al contrario, quando il ciclo è molto irregolare e imprevedibile individuare il periodo dell’ovulazione diventa un’operazione un po’ più complessa.

Per fortuna, esiste un sistema di calcolo che permette anche a chi ha un ciclo mestruale irregolare di fare delle previsioni. Il calcolo si basa sul sistema Ogino-Knauss e fornisce un’indicazione di massima sui giorni di maggiore o minore fertilità tenendo in considerazione la data dell’ultimo ciclo e la durata media del ciclo stesso.

Leggi anche: Quali sono i primi sintomi della gravidanza? 

Individua anche i giorni meno fertili

Saper riconoscere le diverse fasi del ciclo mestruale è importante sia per chi sta cercando una gravidanza sia per chi non vuole rimanere incinta. Come visto, i giorni più fertili sono i cinque giorni che precedono l’ovulazione (nel caso di cicli regolari di 28 giorni l’ovulazione avviene il 14° giorno), compreso il giorno dell’ovulazione. A partire dal giorno seguente la curva della fertilità scende rapidamente e le probabilità di rimanere incinta sono molto basse, quasi nulle, fino al ciclo successivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulizia del viso in casa

Acne e punti neri: rimedi naturali per prevenirli

Sinastria di coppia: mettetevi alla prova!