,

Abbronzatura spray: guida

Tipi di autoabbronzanti e prodotti per l’abbronzatura

Per ottenere un bel colorito dorato anche quando il sole manca, le soluzioni sono moltissime e sempre più efficaci: i vecchi autoabbronzanti maleodoranti che davano un colorito arancione sono spariti per lasciare il posto a prodotti di nuova generazione in crema, gel, e persino in salvietta, nonché all’abbronzatura spray, capaci di dare un’abbronzatura naturale in modo veloce e graduale.

La maggior parte di essi, compresi gli autoabbronzanti spray, agiscono in poche ore e durano da 2 a 7 giorni. Alcuni contengono colorante, e quindi hanno effetto istantaneo.

Come applicare autoabbronzanti spray e in crema senza macchie

Gli accorgimenti sono pochi, ma vanno eseguiti con cura. Per evitare un’abbronzatura a macchie ed ombre antiestetiche bisogna prendersi tutto il tempo necessario per esfoliare ed idratare uniformemente tutto il corpo, applicare il prodotto e farlo assorbire senza indossare vestiti. È bene leggere le indicazioni sulla confezione per ritagliarsi il tempo sufficiente. L’abbronzatura spray è la soluzione migliore per i principianti e per chi non riuscisse a raggiungere aree difficili, come schiena e spalle, mentre il gel minimizza la sudorazione nelle ore successive all’applicazione.

Gli accumuli di prodotto si eliminano passando del cotone imbevuto di normale crema idratante. L’abbronzatura spray è un po’ più veloce, ma richiede comunque un massaggio.

Abbronzatura spray: guida agli autoabbronzanti

Mentre si applica, è bene lavarsi le mani a intervalli regolari o indossare guanti, per non trovarsi i palmi macchiati.
Se i vestiti dovessero macchiarsi, niente panico: è sufficiente pre-trattare le macchie in acqua fredda prima di lavarli.

Compatibilità con altri prodotti

Non ci sono controindicazioni per l’utilizzo insieme agli attivatori dell’abbronzatura, ma attenzione: questi ultimi hanno uno scopo ben diverso (attivare la melanina) e si usano prima di esporsi al sole, altrimenti non hanno alcun effetto.
È sconsigliabile, invece, combinare autoabbronzanti e lettini solari, poiché è alta la possibilità di ottenere colorazioni impreviste e poco desiderabili. Moltissimi centri estetici effettuano abbronzatura spray a prezzi convenienti.
È importante ricordarsi che gli autoabbronzanti non sostituiscono l’abbronzatura naturale, perché non agiscono sulla melanina, cioè la sostanza che protegge la pelle dai raggi solari.

Perciò è assolutamente necessario, se ci si espone al sole, usare protezioni alte: anche e non si direbbe, la nostra bella pelle dorata non è preparata a ricevere tutti quei raggi UV!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *